Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Lo Sguardo inquieto

Etnografia tra scienza e narrazione

Pubblicazione:  29 settembre 2020
Edizione:  1
Pagine:  256
Collana:  1109 Le bussole
Formato:  125x205
Confezione:  e-book
 EPUB  - DRM Protezione mediante DRM
EAN:  9788821197628 9788821197628
€ 13,99
Descrizione
Attraverso la scrittura gli etnografi descrivono i modi in cui le persone, in un qualche luogo e in un certo momento, percepiscono il mondo e vi interagiscono. Più che un metodo o la fase iniziale di un procedimento conoscitivo teorico, l’etnografia si configura quindi come un viaggio nelle molteplici sfaccettature dell’esperienza, anche se dal moltiplicarsi e dal raffinarsi delle rappresentazioni etnografiche emergono anche nuove forme di riconfigurazione teorica del sapere antropologico.
Il volume offre alcuni modelli di ricerca etnografica nel Sannio, in Sicilia e in Ghana e si conclude con l’edizione critica di un testo poetico.
Sommario
Introduzione. 1. Sannio: madrine e compari. 2. Ghana: le noci della. 3. Sicilia: u jocu. 4. Scritture. 5. Ringraziamenti.
Note sull'autore
Berardino Palumbo, professore ordinario di Antropologia sociale all’Università di Messina, ha condotto ricerche etnografiche in Ghana e in Italia. È autore di saggi pubblicati sulle principali riviste scientifiche. Con Marietti 1820 ha pubblicato Piegare i santi. Inchini rituali e pratiche mafiose (2020).