Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Humphrey Carpenter
Gli Inklings
C.S. LEWIS. J.R.R. TOLKIEN, CHARLES WILLIAMS E I LORO AMICI


Prezzo:
Collana:
Anno di edizione:
Formato:
Pagine:
€ 30,00
Tolkien e dintorni
2011
14x21
416
ISBN: 9788821191657
C.S. Lewis, J.R.R. Tolkien e i loro circolo furono i protagonisti di una stagione culturale fortunata, unica e irripetibile per la letteratura, prima e durante la Seconda guerra mondiale,che ebbe come scenario Oxford. Per la maggior parte docenti universitari già affermati, si trovavano con regolarità nei pub oxoniensi per discutere e leggere ad alta voce i libri che stavano scrivendo: questo club di intellettuali venne scherzosamente denominato da uno di loro “Gli Inklings” (“Gli Scarabocchiatori”). Fu così, in un contesto pieno di genio e umanità, che nacquero Le Cronache di Narnia, Il Signore degli Anelli, i thriller teologici di Charles Williams e molti altri capolavori.
Humphrey Carpenter descrive le vicende di questo ambiente culturale con ineguagliata maestria e inarrivabile competenza, grazie anche al materiale unico (tra cui diari e scritti inediti) al quale poté accedere nella stesura di un saggio che a tutt’oggi è considerato fondamentale per la piena comprensione di questi maestri della narrazione fantastica. Il presente volume, qui riproposto in una traduzione aggiornata e corretta, è probabilmente la sua opera più riuscita e gli valse nel 1980 il “Somerset Maugham Award” per la migliore biografia.

Traduzione di Maria Elena Ruggerini
Humphrey Carpenter (Oxford, 1946 - Oxford, 2005) è stato uno scrittore, biografo e produttore radiofonico britannico, oltre che abile suonatore di musica jazz. La sua grande produzione letteraria include le biografie di J.R.R. Tolkien (1977), W.H. Auden (1981), Ezra Pound (1988), Evelyn Waugh (1989), Benjamin Britten (1992), Robert Runcie (1997), e Spike Milligan (2004); è stato anche il co-curatore dell’epistolario postumo di Tolkien (1991).

Aa.vv.
C'era una volta... Lo Hobbit
Alle origini del Signore degli Anelli
Lo Hobbit (pubblicato nel 1937) è sempre stato considerato dalla maggior parte dei critici un semplice racconto per bambini, il cui principale merito fu di servire da “prologo” al più noto capolavoro tolkieniano: Il Signore degli Anelli. Il presente volume vuole invece mettere in evidenza tutta la profondità di vedute e la ricchezza di stili dello... >>>

Gilbert K. Chesterton
Il soprannaturale è naturale
Scritti per l'Italia
Il volume raccoglie per la prima volta tutte le prose che Chesterton ha pubblicato su riviste italiane fra il 1919 e il 1938. Tredici testi in tutto comparsi rispettivamente su "La Ronda", "L’Italia letteraria", "Il Frontespizio" e "L’Illustrazione Toscana". Scritti in anni decisivi per la sua formazione, ma soprattutto per la sua conversione, che avverrà nel 1922, essi no... >>>

Tom Shippey
J.R.R. Tolkien: la via per la Terra di Mezzo

J.R.R. Tolkien: la via per la Terra di Mezzo è un’affascinante e accessibile ricostruzione delle fonti letterarie dalle quali J.R.R. Tolkien ha tratto l’ispirazione per creare l’affascinante mondo in cui è ambientato Il Signore degli Anelli. L’autore del volume, Tom Shippey, è il più noto e stimato degli studiosi tolkieniani e, dopo... >>>

Aa.vv.
La falce spezzata
Morte e immortalità in J.R.R. Tolkien
Qual è il tema centrale de Il Signore degli Anelli? A questa domanda, apparentemente semplice, J.R.R. Tolkien ha risposto in maniera sorprendente: "Nemmeno il potere o il dominio sono il vero nocciolo della mia storia. [...] Il tema centrale per me riguarda qualcosa di molto più eterno e difficile: morte e immortalità" (Lettera n. 186).Nonostante questa precisa indicazione, i temi... >>>

Tutti i titoli di Letteratura inglese e americana >>
Tutti i titoli di Tolkieniana >>